" />

  • Neuropsicomotricità

    Neuropsicomotricità

    Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva

    Il Terapista della Neuro e psicomotricità dell‘Età evolutiva (o TNPEE) è l’operatore sanitario, in possesso di Laurea Triennale, che svolge, in collaborazione con l’equipe multiprofessionale di neuropsichiatria infantile ed in collaborazione con le altre discipline dell’area pediatrica, quali logopedisti, psicologi dell’età evolutiva, gli interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche infantili, nelle aree della neuro-psicomotricità, della neuropsicologia e della psicopatologia dello sviluppo.

    Il lavoro del Terapista della Neuro e Psicomotricità ha in primo luogo l’obiettivo di far conquistare al bambino una corretta percezione del proprio corpo, cioè la percezione inconscia della posizione dei vari segmenti corporei.
    Dopo aver interiorizzato l’immagine mentale del proprio schema corporeo il bambino può iniziare a lavorare sulla programmazione del movimento.

    Il fine ultimo del Terapista è quello, dunque, di sollecitare le abilità specifiche necessarie a soddisfare le richieste imposte dal mondo esterno, a casa come a scuola o in ludoteca: poter giocare con altri bambini, fare un disegno, scrivere, partecipare attivamente al lavoro proposto in ambito educativo, sapersi vestire…etc. Affinchè un bambino impari a muoversi adeguatamente, deve avere l’opportunità di esplorare fisicamente lo spazio che lo circonda, così svilupperà la consapevolezza e la capacità di valutare l’interazione tra il proprio corpo e l’ambiente; utilizza altresì la dinamica corporea come integrazione delle funzioni mentali e delle relazioni interpersonali.