" />

  • Psiconeuroimmunologia

    La psiconeuroimmunologia è la scienza medica che studia i rapporti di reciproca influenza fra psiche, sistema nervoso, sistema immunitario e sistema endocrino, si interessa della interazione tra mente, corpo ed emozioni e studia l’organismo umano nella sua interezza e nel suo fondamentale rapporto con l’ambiente. questa s cienza é strettamente collegata alla Psicologia della Salute e alle strategie di Health Promotion.

    Lo psiconeuroimmunologo è uno psicologo specializzato in PNI che interviene nella prevenzione e attraverso training di gestione dello stress in tutte le sue manifestazioni e aree coinvolte. Sono elettive dell’intervento le aree dello stress lavorativo e scolastico. Tale approccio prende in considerazione i fattori psicosociali (es. stile di vita e nutrizione), mentali, emotivi e relazionali del soggetto e la sua risposta fisica e immunitaria, che spesso sono un’importante concausa delle manifestazioni di stress acuto e cronico.

    Lo stress quando è una risposta fisiologica dell’organismo, ha come fine quello di ottimizzare e migliorare le nostre performance: in questo caso stiamo parlando di EUSTRESS. Se i livelli fisiologici vengono superati oltre una soglia “sostenibile” esso produce un livello di malessere, disagio, insicurezza e dispendio di energie che generano a cascata una serie di risposte a livello fisico, psicologico e immunitario, che “indeboliscono” tutto il sistema: in questo caso tiamo parlando di stress “negativo”, il DISTRESS.

    I ritmi della vita moderna, spesso incalzanti, generano condizioni di Distress cronico che si manifesta attraverso: stanchezza cronica, problemi interpersonali, turbe emotive, dolori cronici, disturbi della memoria, disturbi del sonno, mal di testa, irritabilità, tensioni muscolari, stati d’ansia, stati depressivi e moltissime altre manifestazioni sia fisiche che psicologiche che rendono difficile e pesante la gestione della vita quotidiana.

    Sono elettive nell’intervento a indirizzo Psiconeuroimmunologico le strategie per lo sviluppo del Self Empowerment ed i suoi sottosistemi: autostima, assertività, autoefficacia, percezione di sé, motivazione, capacità di pianificazione efficace, capacità analitiche dei punti di forza e debolezza personali, integrazione sociale ed ambientale, ed ancora tecniche di rilassamento, training sulla gestione delle emozioni, tecniche per la prevenzione e il controllo del distress.